Il vicesindaco deve dimettersi

VIAREGGIO - Conferenza stampa dell'opposizione in consiglio comunale che chiede le dimissioni del vice sindaco e, in generale, l'azzeramento della giunta Betti

-

Dimissioni immediate del vicesindaco Chiara Romanini. Questa la richiesta fatta dall’opposizione in consiglio comunale a Viareggio, riunitasi nella sala del consiglio nel giorno in cui doveva tenersi la seduta per approvare il bilancio consuntivo, così come intimato dalla Prefettura di Lucca con una lettera ufficiale a tutti i consiglieri. Due le questioni riportate dai consiglieri di minoranza: la prima il rinvio della seduta del consiglio, giustificata dal sindaco Betti con una lettera del viceprefetto in cui si dichiara la possibilità di una proroga di 20 giorni alla scadenza della lettera inviata ai consiglieri, procedura inconsueta secondo il capogruppo di FI Antonio Cima. L’altra questione, ben più grave, secondo i consiglieri, sarebbe la mancata consegna da parte dell’attuale vice sindaco – allora presidente del consiglio comunale – di una lettera del dirigente finanziario che metteva in guardia sul possibile dissesto economico del Comune, con l’obbligo di comunicazione alla Corte dei Conti. Questo fatto, secondo l’opposizione, mette in discussione la fiducia verso l’intera giunta anche per la futura discussione della procedura di dissesto in programma per il 27 agosto prossimo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento