Un’Eccellenza… da leccarsi i baffi

CALCIO ECCELLENZA - Altro che LegaPro. Anche il campionato di Eccellenza promette di regalare una stagione di grande spettacolo.

-

Merito della discesa di alcune grandi e dalla salita di squadre altrettanto blasonate che alla fine dovrebbero comporre un girone A (l’ufficialità dovrebbe arrivare solo a metà agosto) che dopo la LegaPro targata Lucchese sarà il torneo più interessante da seguire per tutti gli sportivi della provincia. Basta dare uno sguardo al probabile girone a 16 o a 17 in caso di inserimento del Viareggio: Castelfiorentino, Castelnuovo Garfagnana, Urbino Taccola, Pro Livorno, Lammari, Pietrasanta, GhiviBorgo, Cenaia, Rosignano, Forcoli, Camaiore, Atletico Piombino, Marina La Portuale, Cuoiopelli, Real Forte Querceta, Seravezza, forse Viareggio.
Tra le squadre più quotate c’è sicuramente la neopromossa Real Forte Querceta, che ha costruito una squadra fatta di altissimo livello.
Intanto, però il calcio dilettanti lucchese perde una storica società: il Bozzano. Fondata nel 1952 con la matricola 7610, ha terminato l’ultimo campionato in Terza categoria. La prossima stagione prenderà parte al campionato di Prima categoria con la denominazione Sporting Bozzano, mentre il Massarosa con la quale si era fusa alcune stagioni fa seguirà escliusivamente il settore giovanile. Cessa l’attività una delle società più gloriose del calcio versiliese, capace di arrivare fino alla serie D, in cui hanno giocato tanti campioni. Tra questi anche Alessandro Pierini arrivato in serie A e perfino una presenza anche con la maglia della Nazionale Azzurra.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento