Andreucci va lungo, addio al Cir

MOTORI - Il pilota garfagnino (Peugeot 208 R5) esce di strada sulla PS 6 quando era saldamente al comando del rally Adriatico. Forse il guaio provocato dalla rottura di un semiasse. Ora Scandola guida la corsa davanti a Basso.

-

21_9_14__andreucci.jpg

Colli del Verdicchio, PS che pesa in modo pesantissimo sulla stagione di Paolo Andreucci. E’ infafti lungo questo tratto cronometrato di quasi 10 chilometri, tra i filari e le vigne dell’omonimo vino, che il campione garfagnino è uscito di strada quando era saldamente al comando del 21esimo rally dell’Adriatico. Forse il guaio è stato causato dalla rottura di un semiasse della sua Peugeot 208 R5. Ne hanno subito tratto giovamento Scandola e Basso, i grandi rivali di Ucci nella lotta al titolo tricolore. La corsa si concluderà oggi intorno alle 18 a Cingoli, in provincia di Ancona.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento