Betti cerca di ricostruire la maggioranza

VIAREGGIO - Niente dimissioni. Il sindaco di Viareggio Betti prova ad andare avanti e a evitare il commissariamento del Comune. E intanto e scontro tra Favilla e la senatrice Granaiola.

-

Quattro giorni dopo il burrascoso consiglio comunale sulla Tasi, il primo cittadino ha annunciato che cercherà di ricompattare la maggioranza con la quale aveva condiviso il programma elettorale. A partire da Sel, che da tempo non appoggia più il sindaco. Ma il sindaci ha anche detto di voler dialogare con tutte le forze politiche presenti in Consiglio ed eventualmente disponibili ad una collaborazione. Nel frattempo, sempre nel tentativo di recuperare voti in consiglio, Betti dovrebbe azzerare la squadra di governo, tentando di costruire la sua terza giunta.
In un documento il segretario territoriale del Pd Giuseppe Dati e quello cittadino, Elisa Montaresi, dicono di appoggiare il tentativo di Betti.
Intanto però, le acque della politica viareggina sono agitate e velenose. Il consigliere comunale Emiliano Favilla, della Federazione della Sinistra, uno dei più strenui difensori dell’amministrazione Betti in un comunicato ha attaccato la senatrice Pd Manuela Granaiola, accusandola di aver sempre cercato tramato contro sindaco per sue mire personali, non ultima quella di volersi candidare in futuro lei stessa a sindaco. Favilla ha anche accusato la senatrice di averlo pesantemente insultato in pubblico, dandogli della “testa di…”.
La senatrice ha subito contrattaccato.”Nessuna pressione sul sindaco – ha detto – ho sempre semplicemente detto ciò che pensavo anche a costo di perdere consensi”. La Granaiola ha anche dato mandato ai suoi legali di esaminare le affermazioni di Favilla.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento