Crollo alla scuola media, tre indagati

MONTECARLO - Ci sono tre persone indagate per il crollo di un muro di contenimento del sottotetto verificatosi alla scuola media di San Giuseppe, a Montecarlo, nella notte tra il 4 e il 5 ottobre 2013.

-

Si tratta del titolare della ditta napoletana che eseguì i lavori di realizzazione della scuola, del capo cantiere e del direttore dei lavori. L’ipotesi di accusa è crollo colposo.
Secondo la Procura di Lucca quel crollo non può essere stato provocato solo dal maltempo che colpì la Piana di Lucca quella notte. In realtà, si tratta della conseguenza di lavori fatti in maniera difforme dal progetto iniziale. In particolare, sarebbe stato accertato che non fu realizzata l’interconnessione metallica che avrebbe dovuto garantire la stabilità del muro, legandolo alle altre strutture murarie. I mattoni crollando, sfondarono un lucernario e si schiantarono a terra. Se il crollo fosse avvenuto in orario di lezioni, le conseguenze avrebbero potuto essere drammatiche. Fu il sindaco di Montecarlo Vittorio Fantozzi a denunciare l’accaduto alla Procura. Adesso si attende la decisione del tribunale sul rinvio a giudizio degli indagati.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento