Il terzo settore chiede sostegno

LUCCA - E' questo il messaggio arrivato dai tre giorni organizzati ad Arliano dal Centro Nazionale per il Volontariato e dalla Fondazione Volontariato e Partecipazione dal titolo "L'essenziale è invisibile agli occhi".

-

Il volontariato ha bisogno di sostegno perché la crisi si è fatta sentire, anche qui. E’ questo il messaggio arrivato dai tre giorni organizzati ad Arliano dal Centro Nazionale per il Volontariato e dalla Fondazione Volontariato e Partecipazione dal titolo “L’essenziale è invisibile agli occhi”. Volontari, formatori, giornalisti, comunicatori e operatori si sono confrontati sul futuro del terzo settore. Uno degli aspetti che preoccupa di più il sociale italiano è la fiscalità e proprio per questo è nato il movimento #noprofitnoiva. Il presidente del CNV Edoardo Patriarca ha sottolineato l’importanza dell’imminente riforma prevista dal governo.
Il seminario è stato chiuso da un incontro dal titolo “Sguardi all’Europa e dall’Europa”. Europa che tra l’altro sarà il tema di fondo dell’edizione 2015 del Festival del Volontariato in programma il prossimo aprile. L’eurodeputato Gianni Pittella ha promesso la costituzione di un intergruppo parlamentare dedicato al terzo settore da creare a Bruxelles che tra gli obiettivi abbia l’abolizione della tassazione, ma non solo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento