Lucchese-Savona, altro test probante

CALCIO LEGA PRO - I rossoneri tornano al Porta Elisa con l'obiettivo di confernare la bella prova di Gubbio. Occhio, però, ai liguri di Arturo di Napoli. Ancora qualche dubbio per mister Pagliuca. Porbbaile debutto di Bachini.

-

13_9_14__lucchese.jpg

Lucchese-Savona sarà la penultima gara della terza giornata del campionato “spezzatino” di Lega Pro, girone B. Al Porta Elisa rossoneri e biancoblu liguri si affronteranno infatti domenica con fischio d’inizio a partire dalle ore 16. La Lucchese ha vissuto una settimana piuttosto tribolata, ciò soprattutto a causa della pioggia e del maltempo che hanno costretto Pagliuca ed i suoi più stretti collaboratori a svernare nelle vicine Altopascio e Montecatini, se non addirittura a spostare alenamenti e abitudini come nel caso di giovedì. A ciò aggiungiamo qualche altro contrattempo burocratico, vedi il greco Vosnakidis, quasi certamente fuori per la sifda al Savona, e che si aggiunge al’odissea personale che sta vivendo da troppo tempo il montenegrino Rajcevic. Detto ciò Pagliuca fa spallucce ma non si spaventa e proverà comunque a mandare in campo una Lucchese tonica e battagliera, in grado di avere la meglio sul pur ostico e quotato Savona di Arturo Di Napoli, reduce dal 3 a 1 sulla Spal. Il tecnico rossonero non ha svelato le sue carte anche se l’undici iniziale non dovrebbe discostarsi troppo da quello garibaldino e vittorioso di Gubbio. Noi ci proviamo: Casapieri in porta; Vittiglio, Espeche, Bachini e Dejori in difesa; Calcagni, Lo Sicco e Nolè in mediana; Santini trequartista ad agire alle spalle del tandem formato da Strizzolo e Ferretti favorito sul talentuoso Ferrante. La Lucchese torna al Porta Elisa dopo 15 giorni dallo scialbo e rischioso 0-0 maturato contro il Santarcangelo. Un risultato perlatro in parte rivalutato dalla quasi impresa dei romagnoli che hanno bloccato il Pisa. Chiaro che stavolta ci si attende una Lucchese più pimpante, in grado di confermare i notevoli progressi nella vittoriosa gara di Gubbio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento