Rifiuti, ridotti i costi delle bollette a Capannori

CAPANNORI - Niente stangata sui rifiuti a Capannori. Il Comune ha deciso di stabilire un tetto massimo oltre il quale i cittadini che non hanno ben compreso il sistema della tia puntuale.

-

L’annuncio è stato dal sindaco Luca Menesini, il vicesindaco Lara Pizza e il presidente di Ascit Maurizio Gatti in un luogo simbolo della raccolta differenziata capannorese: l’isola ecologica di Coselli. In sostanza, visto che molte famiglie non avevano ben compreso l’importanza di limitare al massimo il conferimento della spazzatura indifferenziata, il Comune ha deciso che anche chi nel 2013 ha conferito più di 26 sacchetti grigi per le famiglie, 104 per le imprese, non pagherà oltre il tetto stabilito. Chi si è comportato bene, invece, avrà una notevole riduzione della spesa. Questa operazione di calmierazione dei prezzi è stata possibile grazie ad un impegno di spesa di quasi mezzo milione di euro.
Dopo un 2013 considerato sperimentale, da quest’anno la tia puntuale non concederà altre deroghe, ma a questo punto i capannoresi dovrebbero aver capito l’importanza della raccolta differenziata spinta.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento