Un quindicenne tra gli assassini

LUCCA - Chiuse le indagini per la morte di Luana Mariani, uccisa durante una rapina a Forte dei Marmi. A finire in carcere un quindicenne, ritenuto tra i responsabili della morte dell'anziana.

-

E’ un quindicenne il quarto arrestato per la morte di Luana Maria Mariani, l’anziana uccisa durante un tentativo di rapina nella sua casa di Forte dei Marmi il 4 aprile scorso. Durante una conferenza stampa il questore Claudio Cracovia e il capo della squadra mobile Virgilio Russo hanno illustrato i dettagli dell’operazione, insieme agli uomini del commissariato di Forte dei Marmi che hanno preso parte alle indagini. Per l’omicidio erano già state arrestate nei mesi scorsi tre persone, mentre un quarto venne scarcerato perchè risultato estraneo alla vicenda. Gli investigatori erano stati tratti in inganno dal fatto che avesse lo stesso soprannome del quindicenne: “Il grosso”. Questo nome era emerso durante delle intercettazioni, ma grazie alla testimonianza di alcuni cittadini di Forte dei Marmi che avevano osservato le immagini delle telecamere di sorveglianza diffuse dalla polizia, si è potuto accertare che quello indicato dalle intercettazioni era il minorenne. Con un’operazione congiunta con la polizia romena è stato dunque rintracciato il ragazzo che sarà estradato nelle prossime ore. Si chiude dunque il cerchio intorno a questa vicenda che ha scosso l’intera cittadina versiliese, e per la quale si era interessato direttamente il sottosegretario alla giustizia Domenico Manzione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento