Beni culturali e nuove tecnologie al Lubec2014

LUCCA - La decima edizione del Lubec ha preso il via alla presenza del sottosegretario ai beni culturali Francesca Barraciu. Una vetrina sulle nuove tecnologie a servizio del patrimonio artistico.

-

Si è aperto presso il Real Collegio di Lucca, il Lubec 2014, la rassegna espositiva relativa alle nuove tecnologie a servizio della conservazione e divulgazione dei beni culturali. Al convegno inaugurale è intervenuta anche l’assessore regionale al turismo e alla cultura Sara Nocentini e la sottosegretaria ai beni culturali Francesca Barraciu che ha sottolineato l’importanza dello sviluppo di nuove tecnologie in ambito di salvaguardia del patrimonio artistico.
Realtà Aumentata, Realtà Virtuale, Touch Screen, 3 e 4D, Glass, queste sono alcune delle nuove applicazioni per divulgare, promuovere e interagire Beni Culturali e Territori: questi gli obiettivi che sono diventati ampiamente condivisi dalla comunità degli operatori che ruota intorno alla filiera beni culturali – tecnologia –turismo. Ad esporre, anche una startup lucchese che ha sviluppato il portale Visartia, una sorta di Wikipedia a servizio delle opere d’arte, dove però l’interazione degli utenti sarà verificata a fondo per garantire l’esattezza degli interventi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento