Betti si è dimesso

VIAREGGIO - Il sindaco di Viareggio Leonardo Betti ha rassegnato le dimissioni e si avvale dei 20 giorni di ripensamento. Inoltre è passata la delibera sul dissesto finanziario del Comune.

-

La partita a scacchi tra le forze politiche in consiglio comunale e il sindaco Betti è arrivata alle mosse conclusive. Al termine del consiglio comunale in cui si doveva votare il dissesto dell’ente, il sindaco ha rassegnato le dimissioni, così come aveva richiesto anche a tutta la giunta e a tutti i presidenti e consiglieri di CDA delle società partecipate. Un atto dovuto, secondo Betti, per senso di responsabilità e per dare un segnale di non attaccamento alla poltrona.
Vero è che , comunque, i consiglieri di opposizione stavano effettuando una raccolta di firme di dimissioni tra tutti i consiglieri, e che all’appello mancavano solo quelle di SEL, dopodichè il consiglio sarebbe caduto immediatamente, senza nemmeno i 20 giorni di tempo per i ripensamenti. Uno scenario che avrebbe lasciato il comune nella situazione forse unica in Italia, di doppio commissariamento, perchè oltre ai tre commissari incaricati di occuparsi del dissesto, sarebbe subentrato il commissario prefettizio a fare le funzioni della giunta. Si apre quindi una fase di 20 giorni in cui il sindaco incontrerà tutte le forze politiche per andare in contro a quello che sembra, verosimilmente, un governo di larghe intese, come chiesto da tempo da più di una parte politica.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento