Del Ghingaro: “No agli assi. Mi potrei anche candidare”

CAPANNORI - "No alle battaglie politiche, chiedo a tutti di mantenere la calma". Da quattro mesi Giorgio Del Ghingaro si era ritirato a vita privata e lavorativa, ma sulla questione degli assi viari non poteva non dire la sua.

-

L’ex sindaco di Capannori ha convocato i giornalisti per illustrare il suo punto di vista sulla vicenda. Come abbastanza prevedibile Del Ghingaro si è schierato dalla parte di Menesini e per farlo ha utilizzato un esempio: “Dal progetto originale della tangenziale, che possiamo paragonare ad un anello, siamo passati ad un imbuto che porta tutto il traffico a Capannori. Menesini chiede semplicemente di modificare il progetto che così penalizza fortemente il territorio che amministra e permette un risparmio di tempo di 3 minuti”. Per questi motivi Del Ghingaro è rimasto stupito dalla levata di scudi contro Menesini: “Non capisco il motivo. Al grido di allarme che arriva da Capannori si risponde con gli attacchi. Io suggerisco di mettersi al tavolo e trovare una soluzione”.
Ma la polemica sugli assi viari sembra aver scatenato anche un’altra reazione. Del Ghingaro, che nelle scorse settimane aveva rifiutato le proposte di candidatura alle regionali, adesso potrebbe ripensarci. E forse, anche per questo, oggi al fianco aveva il suo ex capo di gabinetto Valter Alberici. “Quello che sta accadendo non mi sta lasciando indifferente – ha detto l’ex sindaco -, la mia posizione sulle regionali potrebbe anche cambiare”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento