Fondriest “sposa” la Valle del Serchio

CICLISMO - L'ex-campione del mondo in visita a Castelnuovo Garfagnana. Il trentino, che è stato ricevuto dal sindaco Tagliasacchi, ha evidenziato la possibilità di valorizzare il territorio con lo sviluppo del cicloturismo.

-

Dopo Argentin ma prima del doppio Bugno iridato. Maurizio Fondriest è stato uno dei ragazzi d’oro dell’indimenticabile e compianto CT della nazionale di ciclismo Alfredo Martini. Vinse infatti il titolo mondiale nel 1988 a Renaix in Belgio ad impreziosire un curriculum cui vanno aggiunti tantissimi successi, tra cui anche una indimenticabile Milano-Sanremo. Maurizio Fondriest, 50enne col fisico sempre asciutto di chi la bicicletta non l’ha attaccata al chiodo, è stato in questi giorni a Castelnuovo Garfagnana. Ospite dell’ex-assessore allo sport Maurizio Tognini e del GS Cicli Maggi l’ex-campione trentino è oggi un apprezzato produttore di biciclette che portano il suo nome. Da queste parti, in questo angolo di alta Toscana, ha corso e si è anche allenato. Ma come sta il ciclismo italiano alla soglia del 2015 e oggi c’è un altro Fondriest ? Successivamente è stato ricevuto dal sindaco di Castelnuovo Andrea Tagliasacchi, da sempre grande appassionato di ciclismo: a lui si deve per alcuni anni la disputa (forse lo ricorderete) del Giro della Provincia. Si è parlato di cicloturismo e di come sviluppare un settore che potrebbe dare notevoli soddisfazioni. Fondireist ha promesso che tornerà presto in Garfagnana.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento