La Salov passa ai cinesi

VIAREGGIO - Il colosso cinese Yimin ha acquisito il pacchetto di maggioranza di Salov, proprietario dei marchi Sagra e Filippo Berio.

-

salov1.jpg

Il Gruppo cinese Yimin, una sussidiaria del Gruppo Bright Food, ha siglato un accordo per acquisire dalla famiglia Fontana un pacchetto di maggioranza del Gruppo oleario toscano Salov, proprietario dei marchi Sagra e Filippo Berio. La transazione prevede che il colosso del comparto alimentare di base a Shanghai, con un giro d’affari di 17,3 miliardi di dollari, subentri nel controllo della Salov agli storici azionisti della famiglia Fontana, che tuttavia mantiene quote di minoranza, decisa cosi’ a rinnovare il proprio impegno per lo sviluppo dell’azienda, accompagnandola anche in questa fase di ulteriore crescita internazionale.
“Il nostro obiettivo – commenta un portavoce del gruppo Bright Food, in una nota – e’ di mantenere l’identita’ e la tradizione italiana della Salov cosi’ che possa rimanere fedele alla propria missione di selezionare, produrre e distribuire la migliore qualita’ di olio nel mondo, mantenendo la produzione in Italia. L’accordo che abbiamo siglato proietta l’azienda verso un’ulteriore fase di sviluppo, grazie alle opportunita’ di crescita rappresentate dal mercato cinese. Questo ci consente fin d’ora di garantire a tutti i dipendenti della Salov una nuova fase di sviluppo con ottime prospettive di crescita”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento