Morte Franceschi: condannati un medico e un’infermiera

VIAREGGIO - E' arrivato a sentenza il processo per la morte del viareggino Daniele Franceschi: due condanne.

-

E’ stato condannato ad un anno di reclusione pena sospesa e un anno di interdizione dalla professione il medico del carcere di Grasse in Francia, Jean Paul Estrade ritenuto responsabile della morte del viareggino Daniele Franceschi, 33 anni avvenuta nel carcere di Grasse il 25 agosto 2010. Stessa condanna per l’infermiera Stephanie Colonna, un anno di reclusione pena sospesa e un anno di interdizione dalla professione. E’ stata invece assolta l’altra infermiera Francoise Boselli per la quale era stata richiesta la pena di sei mesi e 3 mila euro di multa. E’ stato assolto anche l’ospedale civile di Grasse. Il 2 marzo 2015 verrà comunicato il risarcimento per la parte civile per la famiglia. Cira Antignano,la madre del ragazzo presente in aula alla lettura della sentenza si è commossa e ha ribadito che intende avere la restituzione degli organi del figlio. La donna era accompagnata dai legali Aldo Lasagna e Maria Grazia Menozzi. “Per la Francia è una sentenza storica – dice l’avvocato Lasagna – come hanno confermato anche i nostri colleghi francesi è la prima volta che è stato condannato un medico e una infermiera di un carcere in Francia”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento