500.000 euro per la Rocca Ariostesca

CASTELNUOVO G. - La Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca ha stanziato 410.000 euro per la ristrutturazione della Rocca di Castelnuovo, il simbolo della città e della Garfagnana.

-

Massiccia, imponente, elegante, semplice nella sua maestosità. È la Rocca Ariostesca di Castelnuovo di Garfagnana, uno degli esempi più tangibili della dominazione Estense in terra di Toscana, che adesso ha bisogno di cure. È notizia di questi giorni che il comune di Castelnuovo potrà contare su un primo corposo finanziamento, stanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. 410mila euro che l’Ente di San Micheletto ha messo a disposizione per ripristinare i solai della struttura, ai quali occorre aggiungere i 90mila euro predisposti dall’amministrazione comunale per un totale di 500mila euro.
Tetto, solai di alcuni locali, volte a vela dell’atrio e colonna di sostegno e volta della cella campanaria, colonnato adiacente alla camera di Ludovico Ariosto, portale di accesso alla Rocca da piazzetta Ariosto e ingresso nella piazza Umberto I: sono queste le situazioni di maggiore criticità, evidenziate dagli uffici comunali nel progetto per il restauro, dove viene sottolineato lo stato di sostanziale decadimento nel quale versa il monumento.
Il recupero della Rocca Ariostesca è parte integrante di un progetto culturale più ampio, che vedrà la stessa trasformarsi in spazio museale dedicato alla storia del territorio in cui sarà possibile ripercorrere attraverso documenti, ambientazioni e reperti archeologici le vicende politiche, sociali e culturali della Garfagnana. Ma anche un centro culturale “vivo” in grado di ospitare mostre ed eventi culturali e che si propone come punto di riferimento per Castelnuovo e la per la Valle.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento