Conguagli Ascit, prorogato il pagamento

CAPANNORI - Ascit e Comune di Capannori hanno deciso di prorogare al 30 aprile 2015 il pagamento della bolletta dei rifiuti in scadenza a fine novembre, senza interessi nè sanzioni.

-

La decisione è arrivata dopo le protese di questi giorni da parte di cittadini e aziende per la stangata dei conguagli 2013. Il sistema adottato mira a far pagare di più chi produce un maggior volume di rifiuti indifferenziati. Ad esempio, per le utenze domestiche, oltre un certo numero prestabilito di conferimenti, le famiglie devono pagare 10 euro per ogni sacco utilizzato. E così tante utenze private e soprattutto aziende si sono ritrovati in bolletta dei conguagli molti alti in maniera inaspettata. Perchè una delle principali critiche rivolte all’Ascit e al Comune è proprio quella di non aver informato a sufficienza i cittadini di questi costi.
Il sindaco di Capannori Menesini, rispondendo alle domande dei telespettatori mercoledì sera a ‘Diretta sindaco’, su NoiTv, aveva annunciato misure per venire incontro agli utenti, ma aveva comunque difeso il sistema di pagamento, facendo capire che non si tornerà indietro.
Per il resto, nel corso della trasmissione, Menesini ha confermato il no allo alla tempistica proposta sulla realizzazione degli assi viari ed ha ribadito il suo appoggio ad una candidatura alle elezioni regionali dell’ex sindaco Giorgio Del Ghingaro. E sulle targhe alterne ha lanciato una frecciata a Palazzo Ducale. “E’ vero – ha detto – che ci vuole un coordinamento tra i comuni della Piana sul tema della lotta all’inquinamento ma si tratta di un compito di cui si deve far carico la Provincia”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento