Nautica, 400 posti a rischio

VIAREGGIO - Si aprono due settimane decisive per il futuro del Consorzio Polo Nautico. Ci sono 400 posti di lavoro a rischio, in vista della scadenza della cassa integrazione per le maestranze del cantiere Fipa.

-

Una situazione drammatica per l’intera Darsena. Mercoledì scorso, dopo l’assemblea dei lavoratori, i rappresentanti sindacali hanno annunciato al Cda del consorzio che se la situazione dovesse precipitare i lavoratori occuperanno i cantieri. Mercoledì prossimo, 19 novembre, la Fiom e una delegazione della rappresentanza di Polo Nautico saranno ricevute dagli assessori regionali alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli e alle attività produttive Gianfranco Simoncini oltre che dal segretario dell’Autorità Portuale di Viareggio Fabrizio Morelli.
La Fiom Cgil sottolinea che l’area di Polo Nautico è messa seriamente a rischio non solo per il perdurare della crisi economica ma anche a causa della richiesta di frazionamento dell’area avanzata dalle imprese socie.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento