Percorso archeologico al San Luca

LUCCA - E' stato inaugurato questa mattina, nella hall dell'ospedale San Luca, il percorso museale composto dai reperti archeologici che sono stati rinvenuti nel corso degli scavi preliminari al nuovo nosocomio di Lucca.

-

archeologia.jpg

Si tratta di reperti di vario genere, risalenti all’ottavo secolo avanti Cristo e all’età romana.

Gli scavi e alcune fotografie satellitari hanno rivelato un complesso intreccio di stratificazioni e di strutture sepolto sotto il paesaggio di Arancio-San Filippo e l’esame minuzioso dei reperti, da parte degli studiosi della Cooperativa Archeologia, ha permesso di disegnare una mappa straordinariamente più affascinante ed inquietante di quella che le valutazioni formulate sulla scorta dei dati inizialmente acquisiti potevano far immaginare. Sono così stati evidenziati un sepolcreto dell’VIII secolo a.C., un insediamento arcaico del 600-550 a.C., un abitato del III secolo a.C., una mansio d’età romana, un lacus vinarius ancora d’età romana, altre forme di insediamento della tarda antichità, un edificio medievale nel paesaggio della ‘Casa degli Aranci’, ceramiche contadine risalenti a fine ottocento-inizio novecento e una discarica del malato degli anni 1920-30.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento