Tremila persone alla fiaccolata

VIAREGGIO - Tantissima gente ieri sera alla fiaccolata per la legalità che ha attraversato tutta la città di Viareggio.

-

Una fiaccolata dal titolo “Riprendiamoci la citta’, se Viareggio si spegne, noi la vogliamo riaccendere” ha percorso le vie del centro di Viareggio.
L’iniziativa e’ nata dopo gli episodi di violenza in citta’, ultimo l’aggressione di un giovane, Manuele Iacconi, la notte di Halloween, in Darsena. Presenti molti suoi amici, che hanno aperto con uno striscione: “Forza Manu”.
“La citta’ di Viareggio e’ scesa per strada per dimostrare che la comunita’ non e’ al dissesto come i conti del Comune – ha detto Massimiliano Bindocci, della Cgil provinciale di Lucca, tra i promotori dell’iniziativa – Non vogliamo che il dissesto annulli anni di conquiste sociali, offuscando l’immagine turistica della citta’ e comprimendone la ripresa economica”.
Su invito della Confcommercio diversi esercizi commerciali hanno tenuto accese le luci. “Riteniamo importante essere riusciti a mettere insieme realta’ eterogenee – aggiunge il sindacalista – dalla zona Pastorale di Viareggio, alla Croce Rossa, alle associazioni di volontariato, alle forze sindacali, alle associazioni datoriali, fino ad alcuni enti di Promozione Sportiva, oltre la Crea, l’Arci, l’Uisp, l’Acsi, l’Anpi e l’associazione Matteo Valenti”.
Presente anche Lucio Chelotti, segretario del Siulp (Sindacato italiano unitario lavoratori polizia) e capo della squadra anticrimine del Commissariato di polizia di Viareggio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento