Trofeo Kinder, un bel successo ma…

SCHERMA - Quasi mille partecipanti alla manifestazione svoltasi al Polo Fiere di Lucca. Sul futuro della manifestazione pesano però i costi elevati. Così la Oreste Puliti sta riflettendo sul da farsi.

-

11_11_14__scherma.jpg

Alla fine sono stati 986 i fiorettisti che hanno preso parte al Trofeo Kinder, la classica gara di scherma riservata agli under 14 che la Oreste Puliti ha organizzato al Polo Fiere di Sorbano. Una cifra che ha confermato la partecipazione dello scorso anno e i record di massima affluenza che il trofeo registra ormai da tempo in Italia. Gare di queste dimensioni richiedono spazi di cui in Toscana solo il Polo Fiere può disporre. Peccato che i costi per utilizzare la struttura siano estremamente elevati e riescano a mettere in ginocchio anche una società sportiva come la Puliti che pur ha una lunga tradizione nel campo organizzativo nazionale e internazionale. I dirigenti della Puliti vorrebbero continuare, ma sarà necessaria un’attenta valutazione degli impegni. La gara è la più affollata d’Italia non solo per la bravura degli organizzatori, ma anche per il richiamo che Lucca, con le sue bellezze e la sua facilità d’accesso, ha in tutto il paese. Di questo l’Amministrazione dovrà tener conto per conservare nel suo calendario un appuntamento che, evidentemente, non è solo sportivo. A margine del Trofeo si è svolta la prima prova del Circuito Nazionale di spada maschile e femminile per non vedenti, organizzata in collaborazione con il settore paralimpico della Federazione Italiana Scherma, che ormai da anni ha integrato nei propri circuiti le manifestazioni riservate agli atleti diversamente abili.
Il circuito per atleti non vedenti è l’ultimo arrivato in ordine di tempo: la sua creazione è frutto del lavoro dei maestri di alcune società italiane, che alcuni anni fa avviarono un movimento che riesce a coinvolgere un numero sempre crescente di atleti. A Lucca, erano presenti 21 schermidori (13 uomini e 8 donne), che hanno dato vita a competizioni di grande interesse: a fare gli onori di casa era presente al Polo Fiere il campione lucchese Stefano Gori.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento