Attacco anemico aspettando il Capodanno

CALCIO LEGA PRO - Il pomeriggio del 1° gennaio la Lucchese dovrebbe annunciare tre nuovi acquisti, così come ha anticipato il DG Galli. Intanto nella prima parte del campionato la squadra ha faticato a trovare la via del gol.

-

31_12_14__lucchese.jpg

Sotto la guida di Nanu Galderisi la Lucchese ha trovato continuità, perlomeno nei pareggi (quattro nelle ultime cinque partite) ma rimane più che mai alle prese col serio problema del gol. 15 reti in 18 partite fanno una media di 0,87 che la dice lunga sulle oggettive difficoltà palesate finora dai rossoneri tanto che la classifica, al momento, li costringerebbe a giocare i playout. A ciò possiamo aggiungere che i migliori realizzatori (con 3 reti) sono Nolè, Lo Sicco e Ferretti e solo quest’ultimo è un attaccante esterno di ruolo, seppur votato con abnegazione e assiduità ad un alacre lavoro di squadra. Degli attaccanti, quelli di ruolo, si ricordano le due reti di Biasci e l’unico sigillo di Filip Raicevic che è valso i tre punti a San Marino. Vero che il montenegrino ha cominciato a giocare solo un mese e mezzo fa. Ecco perchè Giovanni Galli sta cercando sul mercato un uomo che abbia il gol nel dna, nelle vene. Il DG ha annunciato che nel pomeriggio di Capodanno ci saranno tre nuovi acquisti e la curiosità cresce. Spesso in questo primo scorcio di campionato la Lucchese ha dato la sensazione di arrivare ai 20-25 metri con discreta facilità, salvo perdere poi la necessaria lucidità per l’affondo decisivo. In soldoni manca la giocata efficare ed anche nelle ripartenze, oggi le chiamano così, si può migliorare. Galderisi ci sta lavorando e, grazie agli imminenti innesti di mercato, spera di chiudere il cerchio. Intanto dopo una partitella in famiglia c’è stato il breve rompete le righe per il brindisi di San Silvestro, ma dal pomeriggio di Capodanno di nuovo tutti in campo e con qualche ghiotta novità. Il 6 gennaio e il Pro Piacenza sono dietro l’angolo e d’ora in poi tutto diventerà terribilmente serio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento