Caccia di frodo, sequestrate reti e uccelli

BORGO A MOZZANO - Operazione contro la caccia di frodo del Corpo Forestale. Gli agenti hanno sorpreso un bracconiere che aveva predisposto 4 reti da uccellagione.

-

forestale1.jpg

Il responsabile era privo di licenza di caccia ma aveva ugualmente teso le reti – mezzi di cattura comunque vietati dalle norme venatorie – in diverse posizioni strategiche nel fitto della vegetazione, attirandovi l’avifauna selvatica grazie a 10 richiami vivi, anch’essi detenuti illegalmente. Per l’uomo è scattata la denuncia penale, mentre gli animali sono stati liberati.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento