Iacconi, autospia evidenzia fratture a cranio e volto

LIVORNO - Nel pomeriggio è stata eseguita presso l'obitorio dell'ospedale di Livorno l'autopsia sul corpo di Manuele Iacconi, il 34enne di Piano di Mommio pestato a morte da un gruppo di giovani a Viareggio la notte di Halloween.

-

iacconi.jpg

Dall’autopsia sono emerse fratture multiple al cranio e al volto, che testimoniano che il giovane è stato colpito con il casco più volte. Domani mattina la salma verrà trasferita presso l’obitoprio dell’ospedale Versilia per volontà dei familiari che poi decideranno la data del funerale, venerdì o sabato. Oltre al diciassettenne, che si è autoaccusato del brutale pestaggio di Manuele sono coinvolti ed indagati per l’omicidio aggravato di Manuele Iacconi e il tentato omicio di Matteo Lasurdi, l’amico che si trovava in auto che è stato colpito riportando anche lui una frattura alla mandibola, altri due maggiorenni ed un minorenne. Le indagini comunque non si fermano, perchè potrebbero essere indagati per favoreggiamento anche altri ragazzi che facevano parte del gruppo che quella sera ha preso parte all’aggressione che ha sconvolto l’intera Versilia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento