Province: “futuro incerto per lavoratori e servizi”

LUCCA - Lavoratori, sindaci, parlamentari: molto partecipato il consiglio straordinario dedicato al futuro dei dipendenti della Provincia di Lucca, alla luce del riordino degli enti locali e della legge di stabilità 2015.

-

Da una parta le preoccupazione di centinaia di lavoratori, dall’altra le rassicurazioni delle istituzioni. Grande partecipazione al consiglio provinciale straordinario dedicato al futuro dei dipendenti della Provincia di Lucca, alla luce del riordino degli enti locali e della legge di stabilità 2015. L’invito ad essere presenti è stato accolto da decine di sindaci, consiglieri regionali e dai parlamentari Marcucci, Mariani e Granaiola. In ballo ci sono decine di posti di lavoro visto che la ricollocazione in altri enti è tutt’altro che scontata e poi i servizi offerti ai cittadini. Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente Baccelli, che ha sottolineato il ruolo che adesso spetta alla Regione.
Nei giorni scorsi il senatore Marcucci aveva voluto rassicurare i dipendenti sul loro futuro lavorativo e così ha ribadito la deputata del PD Raffaella Mariani.
La mobilitazione dei lavoratori continua con l’obiettivo primario di sensibilizzare l’opinione pubblica sui veri cambiamenti che comporterà lo svuotamento delle Province.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento