Sangue, parte la donazione ‘differita’

LUCCA - Con il 2015 parte anche sul territorio dell'azienda Asl 2 di Lucca, come da indicazione regionale, la donazione differita, una nuova modalità di fare la prima donazione di sangue.

-

Con il 2015 parte anche sul territorio dell’azienda Asl 2 di Lucca, come da indicazione regionale, la donazione differita, una nuova modalità di fare la prima donazione di sangue, con l’obiettivo di rendere più consapevoli i donatori ed aumentare la sicurezza del sangue raccolto.
Con la donazione differita, alla persona che effettua la prima donazione in assoluto o si reca nuovamente al Centro Trasfusionale dopo una pausa di due anni dall’ultima donazione, viene riservato un percorso dedicato che prevede un doppio contatto con il servizio.
Al primo accesso, che è possibile effettuare anche su appuntamento in fasce orarie dedicate, vengono infatti fornite informazioni ed eseguiti il colloquio anamnestico con il medico e gli esami preliminari, mentre solo al secondo incontro viene effettuata la donazione.
Questo nuovo modello organizzativo – a cui i Servizi Trasfusionali di Lucca, Barga e Castelnuovo Garfagnana si sono adeguati – secondo il Centro Regionale Sangue della Toscana, oltre ad aumentare la sicurezza del sangue raccolto per i pazienti, consente di dedicare più tempo nelle due occasioni di incontro per parlare con il donatore, che si auspica possa diventare presto periodico.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento