Tallio, il piano della Regione

PIETRASANTA - Il presidente della Regione Rossi ha incontrato i cittadini di Pietrasanta a Valdicastello per esporre il piano per uscire dall'emergenza tallio.

-

Analisi epidemiologica sulla popolazione, analisi ambientali e intervento sull’acquedotto: questi gli obiettivi illustrati dal presidente della Regione Enrico Rossi, nel corso di un incontro con i cittadini di Pietrasanta e Valdicastello, per fare il punto sull’inquinamento da tallio verificatosi nell’acquedotto.
“Abbiamo lavorato di concerto con i due comitati spontanei che sono nati sull’onda della vicenda – ha detto Rossi – coinvolgendo tutti gli enti interessati. Ora dobbiamo agire su tre piani: i controlli sulla popolazione a cura dell’azienda sanitaria e dell’agenzia sanitaria regionale, che passera’ attraverso l’analisi nel tempo di urine e capelli e controlli clinici diretti; l’analisi ambientale a cura dell’Arpat in collaborazione con l’istituto delle scienze della terra dell’Universita’ di Pisa per individuare il percorso di bonifica ambientale; l’intervento sull’acquedotto a cura di Gaia di concerto con Asl e Arpat.
Rossi ha sottolineato che la Regione si e’ mossa anche a livello governativo per giungere alla sospensione dei pagamenti per il mancato servizio”.
Se e’ possibile una revoca della non potabilita’ dell’acqua per quanto riguarda tutto l’abitato di Pietrasanta, per Valdicastello l’azione richiede ancora del tempo. Purtroppo – e’ stato spiegato – si e’ di fronte ad un fenomeno con scarsissime analogie nel mondo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento