Viareggio allunga, cade il Camaiore

CALCIO ECCELLENZA - Le zebre battono il Pietrasanta e tentano la prima fuga stagionale. Perdono contatto Camaiore, sconfitto in casa dal Cuoiopelli e Ghiviborgo, bloccato dal Real Forte. Sussulto d'orgoglio del Castelnuovo.

-

A tre giornate dalla fine del girone di andata il Viareggio ha ormai ipotecato il titolo, platonico ma spesso significativo, di campione d’inverno. Le statistiche dicono che nel 60-70% dei casi chi passa per primo il traguardo di metà stagione, trionfa poi a primavera. A Viareggio possono fare i debiti scongiuri. Fatto sta che la squadra di Tognarelli ha allungato sulle dirette rivali: sul Camaiore clamorosamente battuto in casa dall’ottimo Cuiopelli, occhio ai conciari, e sul Ghiviborgo bloccato a Forte dei Marmi da un Real Forte Querceta che cerca faticosamente di risalire la china. Nel dettaglio le zebre guidano con 6 punti di vantaggio su Camaiore e Lammari (che però hanno già riposato), 7 sul Ghiviborgo e addirittura 9 sul Pietrasanta. In coda da segnalare il sussulto d’orgoglio del Castelnuovo che batte e aggancia il Castelfiorentino. E domenica prossima il menù è perlomeno ghiotto visto che ci sarà un Lammari-Viareggio tutto da seguire. I gialloblu capannoresi, quasi in una sorta di Davide contro Golia, proveranno a fermare la corsa della capolista. Guarderanno con interesse al match del Laghetti anche le altre: il Camaiore di scena a Livorno e il Pietrasanta che ospiterà il Piombino. Il Real Forte Querceta avrà il duro compito di trovare punti a Santa Croce sull’Arno contro il lanciatissimo Cuoiopelli. Castelnuovo in trasferta a San Giuliano Terme contro l’Urbino Taccola. Da lì, e grazie a diversi innesti dal mercato, i gialloblu sperano di avviare la loro risalita verso la salvezza. Turno di riposo infine per il Seravezza.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento