Appello di Marco Piagentini a Renzi

VIAREGGIO - Marco Piagentini ha scritto al presidente del Consiglio Renzi per cancellare la prescrizione per il reato di incendio colposo. Donata ai familiari delle vittime della strage la bandiera del comune di Viareggio.

-

Giornata densa di significati quella che si è svolta presso la casina dei ricordi di via Ponchielli a Viareggio. Due gli eventi in programma: la donazione, da parte del commissario prefettizio Valerio Massimo Romeo della bandiera del Comune di Viareggio. Un segno tangibile della vicinanza dell’amministrazione ai familiari della 32 vittime della strage del 29 giugno 2009. L’altra la realizzazione, da parte del motogruppo tartarughe lente, del quale facevano parte due delle vittime dell’incidente ferroviario, di un’altalena per disabili – prima in Toscana – installata nel parco giochi dedicato alla memoria delle vittime di quella drammatica notte. Come spiegato durante la cerimonia, la bandiera continuerà a sventolare a mezz’asta finchè non si concluderà il processo in corso nel tribunale di Lucca, e proprio a questo proposito, è intervenuto Marco Piagentini, simbolo di quella tragica notte dove, oltre ad aver riportato ustioni in tutto il corpo, ha perso i figli Luca e Lorenzo e la moglie Stefania. Piagentini si è soffermato spiegando che a giugno, uno dei capi d’accusa più importanti del processo, l’incendio colposo, cadrà in prescrizione. Ha quindi rivolto un appello al presidente del consiglio Renzi affinchè anche questo reato, come altri, venga prorogato.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento