Carnevale, bene la prevendita dei biglietti

VIAREGGIO - Portare in scena un grande spettacolo popolare senza eccedere nelle spese. Questo l'obiettivo del commissario della Fondazione Carnevale di Viareggio, Stefano Pozzoli, ospite di Buongiorno con Noi.

-

Portare in scena un grande spettacolo popolare senza eccedere nelle spese. Questo l’obiettivo del commissario della Fondazione Carnevale di Viareggio, Stefano Pozzoli, ospite della prima puntata del 2015 di Buongiorno con Noi. Un primo successo intanto il commissario l’ha già centrato. Sotto Natale la prevendita dei biglietti cumulativi per assistere alla manifestazione ha raggiunto quota mille con un incasso di circa 30mila euro (l’anno scorso l’incasso della prevendita fu di 3mila euro). Un risultato dovuto anche agli sconti, validi fino al giorno di Befana. Il carnevale inizia domenica 1 febbraio. Due le novità principali di quest’anno. Non ci sarà il corso del martedì grasso, mentre l’ultima sfilata, si terrà in notturna non di domenica ma di sabato, il 28 febbraio. Una novità che dovrebbe portare ad aumentare l’affluenza complessiva della manifestazione. Altra storica decisione per tagliare i costi presa dal commissario è quella di chiudere la sede della Fondazione a Palazzo delle Muse lasciando quella alla Cittadella. Si tratta di misure delle quali si parlava da tempo ma che nessuno aveva mai avuto il coraggio di applicare.

Il futuro del carnevale, ha detto il commissario, è legato alla capacità di attrare sempre più finanziamenti privati e di differenziare al massimo quelli provenienti dagli enti pubblici. E poi, ha concluso Pozzoli, insieme al senatore Marcucci abbiamo fatto richiesta al ministero dei beni culturali di riservare una quota di finanziamenti al sostegno del Carnevale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento