Il gotha del ciclismo a Camaiore

CICLISMO - I più grandi ciclisti al via della Tirreno-Adriatico, la corsa dei due mari che scatterà il prossimo 11 marzo dalla cittadina versiliese. Due giorni di assoluto spettacolo per un straordinario veicolo promozionale.

-

L’ultima volta che il grande ciclismo sbarcò in Versilia: era il maggio del 2009, Giro d’Italia. C’era ancora Lance Armstrong e sembra un secolo fa… Di sicuro il prossimo 11 marzo che è di mercoledì, tra meno di due mesi, Camaiore sarà il centro del mondo del pedale con la cronometro a squadre di apoertura e la partenza della seconda tappa della 50esima Tirreno-Adriatico. Nairo Quintana, Vincenzo Nibali e Alberto Contador, ovvero i vincitori di Giro, Tour e Vuelta 2014, saranno al via della corsa dei due Mari. Ma il lotto dei partenti risccia di essere clamoroso e per qualità trova pari forse solo al Tour de France e al campionato del Mondo. Hanno infatti già espresso la volontà di essere ai nastri di partenza della corsa organizzata da RCS atleti e campioni del calibro di Chris Froome, Alejandro Valverde, Joacquim Purito Rodriguez, Daniel Martin e Rigoberto Uran. Ed ancora il poderoso e spettacolare Fabian Cancellara, Mark Cavendis, Peter Sagan e tra i nostri i vari Paolini, Pozzovivo, Sonny Colbrelli, Basso e Nocentini. In dubbio, invece, la presenza dell’astro nascente del ciclimo italiano Fabio Aru. Davvero un cast fantastico per una due giorni che già intriga le migliaia di appassionati della nostra provincia. Uno spettacolo tecnico di assoluto valore sulle strade di Camaiore e della Versilia per quella che sarà anche una fantastica vetrina turistica e promozionale del territorio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento