Lucchese rimonta travolgente sul Piacenza

CALCIO LEGA PRO - I rossoneri battono 3-2 il Pro Piacenza rimontando due reti agli emiliani, a segno nel primo tempo con lo scatenato Alessandro. Nella ripresa due volte Lo Sicco e Forte mandano la Pantera in paradiso.

-

6_1_15__lucchese.jpg

Anno nuovo, Lucchese quasi vecchia. Al cospetto del Pro Piacenza ultimo in classifica, ma occhio perchè spesso il veleno sta nella coda, il Nanu Galderisi concede piena fiducia alla squadra-tipo delle ultime settimane. I neoacquisti Pizza e Forte si accomodano in panchina. Partenza rapida della Lucchese che mette il Pro Piacenza alle corde. Sul colpo di testa di Raicevic Alfonso si esalta salvandosi in corner. Ma i rossoneri sono un fuoco di paglia. Così al 12esimo gli ospiti si portano in vantaggio con l’uomo più temuto: Alessandro. Il 10 in maglia celeste rigore di Matteassi e in diagonale “uccella” Di Masi. Il gelo cala sul Porta Elisa. La Lucchese accusa il colpo e nonostante l’impegno fa registrare solo una sterile supremazia territoriale. Lo Sicco e Degeri tentano dalla distanza ma la mira è imprecisa. Così all’incedere del 45esimo ancora lui Alessandro “il terribile” cavalca solitario nelle sterminate praterie rossonere e sigla il punto del 2 a 0. Fischi ingenerosi accompagnano la Lucchese all’uscita dal campo. Ma nella ripresa la musica deve cambiare. All’undecimo il gol di Lo Sicco su assist di Ferretti e dopo rilancio del portiere Di Masi ringalluzzisce e dà enorme morale alla Lucchese mentre fa perdere certezze agli emiliani. Ora Nanu gioca il rischiatutto: dentro Forte per Calcagni: si passa al 4-4-2. Forte di testa ma Alfonso è miracoloso e si salva d’istinto. Ma al22esimo il pari è servito. Su angolo dalla sinistra è ancora Forte con una zampata di rapina a spedire il pallone in fondo al sacco. Ora il Pro Piacenza barcolla anche se l’indemoniato Alessandro mette i brividi a tutto lo stadio. Così al 42esimo su punizione dai 23 metri Lo Sicco calcia in modo meno magistrale del solito ma ci pensa il portiere Alfonso (fino a quel punto impeccabile) a combinare la frittata che vale il 3 a 2 e la vittoria della Lucchese. Tre punti pesantissimi nella calza della Befana che consentono di allungare la striscia positiva a sei giornate, di girare a quota 22 punti e di guardare ai prossimi impegni e al girone di ritorno con rinnovato e giustificato ottimismo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento