Lucchese, reti bianche con il Prato

CALCIO LEGA PRO - Al Porta Elisa la Luccchese ha pareggiato 0-0 con il Prato.

- 1

31_1_15_ Lucchese

Nanu Galderisi sceglie una Lucchese a trazione anteriore nel derby contro il Prato. Pagano debutta dal prImo minuto e riEntra anche MIngazzini in mediana. Lo Sicco agisce largo a sinistra. Tra gli ospiti da temere il bomber di scuola-inter Bocalon, già 11 reti. Il terreno è pesante anche se sul Porta Elisa fa capolino il sole. L’avvio dei rossoneri è meno scintillante che in altre occasioni: prova ad approfittarne la formazione di Esposito che ha in Gabbianelli elemento di notevole caratura tecnica. Poco alla volta i rossoneri prendono campo. Forte e Raicevic cominciano a creare qualche problema alla retroguardia ospite. Pagano va un pò a sprazzi ma al 25esimo s’illumina e rimette in mezzo un pallone invitante che Forte devia con un’unghia: Gazzoli, 40 anni e non sentirli, è lì e smorza sul nascere l’urlo della Curva Ovest. Imperioso poco dopo la mezz’ora lo stacco di testa di Raicevic: il pallone esce di poco con Gazzoli stavolta impietrito. Il tempo si chiude con una botta del solito Gabbianelli che Di Masi para in due tempi e con una rete annullata a Raicevic per una presunta posizione di fuorigioco di Forte, o forse perchè il pallone è uscito. Avvio di ripresa garibaldino della Lucchese, Raicevic calcia dal limite col pallone che sibila a fil di palo colpendo l’esterno dela rete e dando l’illusione ottica del gol, Giocata di gran classe di Forte su cross di Calcagni ma Gazzoli è sempre attento. Ci prova anche il capitano Nolè con un’inzuccata che però ancora una volta Gazzoli intercetta. Nel finale la Lucchese pare stanca e il Prato si fa minaccioso in due occasioni. Prima Bocalon non è pari alla sua fama e alla sua bravura sprecando in questo modo il pallone del possibile vantaggio. Sospirone di solievo che diventa pezzo di bravura di Di Masi che si allunga per deviare la conclusione chirurgica di Tassi. Quattro minuti di recupero per uno 0 a 0 che alla fine è risultato equo. Sette reti all’andata, nessuna al ritorno. Ma il calcio è anche questo e intanto la Lucchese porta a 10 i risultati utili consecutivi. Avanti piano ma avanti…

Commenti

1


  1. Adesso dobbiamo dimenticare questo pareggio, anche se alla fine un punto può fare sempre comodo, e pensare alla prossima partita, e cioè la trasferta contro il Pontedera.

Lascia un commento