Polimeni: “Il campo di Marte? Dobbiamo fare cassa”

CAPANNORI - In occasione della presentazione del futuro centro disabili di Capannori abbiamo intervistato il direttore della Asl 2 Joseph Polimeni sul Campo di Marte e sull'emergenza infermieri al San Luca.

-

Lei ritiene che sia indispensabile realizzare un centro commerciale all’ex Campo di Marte?

“Chiarisco definitivamente la mia posizione. All’azienda non interessano le funzioni che vegnono previste al Campo di Marte. L’unico input che lanciamo sul tavolo è che l’area venga valorizzata complessivamente, e non a tranche, e che da essa si possano ricavare quei 15-16 milioni richiesti dalla Regione per la realizzazione del San Luca. Basta che le attività siano compatibili con i servizi sanitari che rimarranno nell’area. Anch’io personalmente sono contrario a un centro commerciale, ma non sono materie che competono all’azienda”.

I sindacati hanno lanciato l’allarme sulla scarsità degli infermieri al Campo di Marte in corrispondenza del picco influenzale. Emergenza superata o c’è bisogno di fare qualcosa?

“Stiamo affrontando un’epidemia influenzale impegnativa anche perchè quest’anno non c’è stata una vaccinazione di massa. Inoltre, anche molti nostri medici si sono ammalati. Stiamo gestendo la situazione. Il picco influenzale deve ancora arrivare, è atteso per i primi dieci giorni di febbraio. Penso che alla metà del mese prossimo la situazione tornerà alla normalità”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento