Altopascio sceglie WhatsApp per combattere i crimini

ALTOPASCIO - Il Comune ha annunciato che dal 1 marzo sarà attivato un gruppo di WhatsApp, gestito dalla polizia municipale, dove i cittadini potranno fornire indicazioni utili contro furti e altri crimini.

-

 

L’esperimento è stato sviluppato al Nord e piano piano sta trovando sempre nuovi estimatori. Ad Altopascio si prova a fare un passo avanti, ovvero incentivare questi gruppi e collegarli tutti con la Polizia Municipale.

“Siamo certamente favorevoli a ogni collaborazione fra cittadini, in qualunque modo consentito dalla legge , per contrastare la criminalità – commenta il sindaco di Altopascio Maurizio Marchetti -. In questo senso abbiamo nel corso degli anni tentato anche di istituire delle ronde ufficiali, ma, nonostante una eccezionale affluenza ai primi corsi, ci fu di fatto vietato. Ora la tecnologia offre il modo di comunicare contemporaneamente a più persone e credo sia bene sfruttarlo. Di nostro ci aggiungiamo il collegamento con la polizia municipale, in modo da creare una grande rete fra cittadini e istituzione che possa in diretta monitorare il territorio. Potrebbe essere davvero la quadratura del cerchio che unisce risparmio a efficacia”.

La situazione è allo studio sotto il profilo tecnico. Il numero che verrà scelto è quello attivo da anni della polizia municipale 335-8030440 e dal 1 marzo sarà possibile agganciarlo a qualunque gruppo su WhatsApp, diffusissimo e ormai installato su ogni smartphone.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento