Grandi manovre per il Cir 2015

MOTORI - A poco più di un mese dall'avvio del campionato italiano rally fervono le trattative tra piloti, team e costruttori. Si riparte con Paolo Andreucci grande favorito e uomo ancora una volta da battere. Scandola e basso le eventuali alternative. Derby Pisani-Panzani tra gli Junior.

-

 

Il più tranquillo e sorridente di tutti è ancora, e sempre lui: Paolo Andreucci, il pilota garfagnino otto volte campione italiano. Forte dei contratti Peugeot e Pirelli il formidabile Ucci, ormai alla soglia dii 50 anni che compirà fra un paio di mesi, sarà ilal via del campionato italiano raly con la Peugeot 208 T16 R5 evoluta, naturalmente in coppia con la sua compagna, anche nella vita, la bella e brava Anna Andreussi. Manco a dirlo la coppia più bella del rallismo italiano sarà ancora assolutamente l’equipaggio da battere. Tra coloro che cercheranno di spezzarne l’egemonia senza alcun dubbio Umberto Scandola anche se il pilota veronese, assistito dal fratello-manager Riccardo, è ancora ben lungi dal definire la trattativa con Skoda,. Qualora dovesse andare in porto, non dal Cciocco prova di apetrira,  ma da quelle successive (dal 1° aprile ma non sarebbe un pesce) disporrà dela nuova versione R5. Più vicino all’accordo invece Giandomenico Basso con la BRC. Già nel fine settimana a Torino il pilota vicentino dovrebbe sciogliere le ultime riserve sulla sua parteciopazione al CIR con la Ford Fiesta R5 che lo scorso anno portò al trionfale debutto mondiale proprio sulle strade della Garfagnana. Annotazione anche per Gabriele Ciavarella e Nicola Caldani, gli ultimi due vincitori del Ciocchetto. Entranbi al volante di una Ford Fiesta R5 disputeranmno tutto il programma tricolore. Infine nel campionato Junior i nomi caldi sono quelli di Luca Panzani e di Gianandrea Panzani. I due giovani rampolli del rallismo nostrano si confronteranno già il 22 febbraio prossimo al rally del Carnevale. insomma, a poco più di un mese dall’attesissimo 38° rally del Ciocco e della Valle del Serchio, che presneterà ghiotte novità, si scaldano i motori ma anche le ambizioni dei protagonisti di una stagione rallistica che si annuncia caldissima.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento