Il Carnevale baciato dal sole, grande folla alla prima sfilata

VIAREGGIO - Il Carnevale 2015 parte con la benedizione del sole. Una giornata quasi perfetta per il primo corso dei giganti di cartapesta, salutati da una grande folla arrivata sui viali a mare. 100mila euro l'incasso.

-

Tre ore di grande spettacolo, filate via lisce senza intoppi, chiuse dai fuochi d’artificio. E’ stata un’apertura in grande stile per il Carnevale di Viareggio. Il rischio maltempo è stato scongiurato con una domenica baciata da un tiepido sole che ha riscaldato il primo dei cinque corsi mascherati, portando sui viali a mare decine di migliaia di persone.

La diretta del corso, in esclusiva su NoiTv, ha portato nelle case di mezza Toscana uno spettacolo straordinario.

Ad aprire la sfilata il carro di Massimo Breschi, su un tema delicato come quello degli abusi sui minori.
L’opera si intitola ‘Quello che non vorrei vedere’. Per un bambino l’adulto è un grande burattino,
che rallegra e protegge, ma che purtroppo a volte, puo mostrare una seconda faccia, quella di un mostro orrendo e crudele.
Secondo carro di prima categoria a sfilare quello del plurivincitore Alessandro Avanzini, ‘Avanti piano, così indietro’, con Matteo Renzi che cavalca la tartaruga del sistema Italia, allettandola con i famosi 80 euro in busta paga, e illudendola di poter arrivare alle riforme.
Il carro dei fratelli Cinquini è sicuramente uno di quelli che non passa inosservato. Si intitola ‘La grande madre’ e raffigura la cancelliera tedesca Angela Merkel, severa e spietata, nell’atto di partorire i premier europei, nel nostro caso Matteo Renzi. Il carro ha già inevitabilmente attirato l’attenzione delle tv tedesche.
Ecco il ‘Grande Freddo’ di Lebigre e Roger, con i capi di stato di Russia, Stati Uniti e Cina alle prese con le conseguenze dei cambiamenti climatici ma anche con i venti di guerra fredda che sembrano ancora spirare sul mondo.
Ancora un carro con Matteo Renzi. E’ quello di Simone Politi e Priscilla Borri, ‘Riformer’, con il premier nelle sembianze di un vero e proprio transformer che si batte contro gli oppositori politici e le difficoltà del paese.
Lo scheletro di un grande dinosauro. E’ il carro di Carlo Lombardi, dal titolo ‘Non ci fossiliziamo’, che riprende una mascherata di gruppo di vent’anni fa dello stesso Lombardi. L’Italia può farcela a riprendersi dalla crisi, anche se ormai è ridotta ad un fossile.
Un animale, stavolta vivo e vegeto e variopinto, è invece quello dei fratelli Bonetti, autori del carro ‘Oro bianco’. E’ un appello contro il rischio estinzione degli elefanti, cacciati per le loro zanne d’avorio, l’oro bianco appunto. Ma l’elefante dei fratelli Bonetti simboleggia anche altri animali che rischiano di scomparire.
Il protagonista del carro di Franco Malfatti, Tentazioni’, è un gigantesco Pinocchio, affiancato da figure spettrali, che raffigurano appunto le tentazioni, pericolose ma anche seducenti, che ci avvicinano ogni giorno.
Riempici di gioia è il titolo del carro di Fabrizio Galli, all’insegna all’ottimismo, con un pagliaccio dalle sembianze di Burlamacco che plana sul Carnevale di Viareggio, mentre intorno si accende una miriade di soli. Il carro è stato ispirato a Galli dalla nascita del nipotino Mattia.
A chiudere la sfilata dei carri di prima catergoria, ‘Bella Ciao’, il carro di Roberto Vannucci, che vuole raffgurare lo spettacolo Italia con tutte le sue bellezze, come in un teatro, nel 70° anniversario della Liberazione del nostro paese.
La sfilata è stata completata come sempre dai carri di seconda categoria, le mascherate e le maschere isolate. Oltre che dalla musica e  dall’allegria di tutti carnevalari.

Dopo questo primo corso il Carnevale di Viareggio tornerà l’8, 15, 22 e 28 febbraio. Sempre con la diretta in esclusiva su NoiTv.

Se vi siete persi la diretta l’appuntamento con la replica è per questa sera alle 21 e lunedì alle 14.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento