Le Mura guarda al Palatagliate e al sesto posto

BASKET A1 DONNE - La sconfitta di Ragusa non inficia più di tanto sulle prospettive playoff delle biancorosse. Adesso, però, la squadra di coach Diamanti non dovrà fallire il doppio appuntamento interno con Triestina e Vigarano. Il sesto posto permetterebbe di evitare Ragusa e Schio.

-

 

Settimo posto a sette partite dalla fine ove si consideri che da qui alla fine della regular-season diverse squadre, e tra queste anche Le Mura Lucca, dovranno osservare il loro turno di riposo dopo il ritiro dello Spezia dal campionato. Intanto la truppa biancorossa è tornata da Ragusa con una sconfita che ci poteva stare, e che infatti puntualmente è arrivata. Del resto la squadra lucchese ha tentato di restare aggrappata alla partita almeno fino all’inizio dl terzo-quarto quando è riuscita ad impattare sul 32 a 32. Ma la superiore caratura tecnica e la quasi imbattibiltà stagionale, solo una sconfitta a VIgarano, hanno fatto pendere la bilancia dalla parte delle biancoverdi di coach Molino che si sono imposte 67-51. Ma quella di Ragusa è una sconfitta che si può accettare anche perchè Crippa & C. hanno disputato davvero una buona partita. Tornando allo Spezia, e alla cancellazione dei risultati ottenuti dalle liguri, se ne evince che ciò ha favorito Le Mura, una delle poche squadre (tre) capace di perdere in casa contro le spezzine. La classifica pare delineata per i primi due posti mentre dal terzo in giù tutto può ancora succedere. Lucca coi suoi 18 punti potrebbe realisticamente aspirare ad un sesto posto. Importante, però, è che adesso la squadra di Mirko Diamanti sappia sfruttare al meglio il calendario che propone due abbordabili, gare interne consecutive. Domenica prossima arriva il fanalino di coda Trieste e poi sarà la volta di Vigarano. Vincendole entrambe il Gesam potrebbe sgassare più avanti ed ipotecare acnhe quest’anno la poule-scudetto che visti i tempi di magra non sarebbe comunque malaccio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento