Lucchese batte Spal 2-0

CALCIO LEGA PRO - Prova di carattere della Lucchese che al Porta Elisa, sotto una pioggia incessante, batte la Spal 2-0 con reti di Mingazzini e Lo Sicco. La partita in onda su Noi Tv lunedì sera alle ore 21.

-

14_2_15_ Lucchese

La storia inifinita tra Lucchese e Spal vive una tappa bagnata con la pioggia che cade a intermittenza. Il prato del Porta Elisa è inzuppato d’acqua ma reggerà piuttosto bene. Nessuna sorpresa nella formazione rossonera. Viste le assenze, Galderisi rispolvera Risaliti e Pizza. Pagano e Ferretti sono gli esterni con Forte unica punta centrale. La Spal di Leo Semplici è in formazione-tipo. Fa anche freddino e la giornata è buia, tanto che si accenderanno ben presto i riflettori. Spal aggressiva ma al 5′ la Lucchese passa. Sugli sviluppi di un calcio di punizione Mingazzini lascia partire una sventola di rara potenza e chirurgica precisione che s’insacca all’incrocio dei pali con Menegatti che nulla può. E’ la prima rete in maglia rossonera per il Minga, ma che gol. Ora gli opsiti sono costretti più che mai a fare la partita e la Lucchese può agire di rimessa. Ma in realtà la squadra di Galderisi non riesce quasi mai a ripartire e la Spal crea i maggiori pericoli soprattutto con le punizioni di Giani che ha sinistro caldino, ma non preciso. Sul finire del tempo Genitile scalda i guantoni a Di Masi abile a deviare in angolo. Anche in avvio di ripresa il canovaccio tattico non muta. Stavola la Spal però va vicinissima al pareggio che pure meriterebbe. Prima Di Masi coi pugni deposita il pallone sui piedi di Fioretti che ringrazia e batte a colpo sicuro, ma sulla linea Calcagni evita un gol fatto. Qualche minuto più tardi è Di Quinzio a sollecitare il portiere della Lucchese che devia e si salva anche con l’ausilio della parte alta della traversa. Così sul rovesciamento di fromte Lo Sicco ruba palla e s’invola verso la porta ferrerase uccellando con freddezza il povero Menegatti. E’ il punto del 2 a 0 che regala maggiore tranquillità ai rossoneri. Entrano anche Santeramo per Ferretti e Scopinello per Mingazzini. C’è il termpo di annmotare l’azione Scaoinello-Pagano col cross dalla sinistra sul quale Strizzolo arriva con un attimo di ritardo. E poi il triplice fischio finale del direttore di gara che sancise la vittoria per 2 a 0 della Lucchese. Rossoneri menio brillanti che in altre occasioni ma senza dubbio più cinici, quasi spietati.. Tre punti d’oro in attesa del miglior gioco e del recupero di qualche giocatore la cui assenza si è fatta sentire..

Lascia per primo un commento

Lascia un commento