La Lucchese vuol blindare la salvezza

CALCIO LEGA PRO - La capacità di non prendere goal è spesso alla base di un campionato positivo. Imbattuta contro la Spal, anche la squadra rossonera è alla ricerca dei giusti ingranaggi. La soddisfazione doppia di Andrea Calistri, ex di turno contro gli emiliani. Ripresa la preparazione.

- 1

17_2_15_ Lucchese

Una salvezza da blindare. E se è vero che la miglior difesa è l’attacco…è altrettanto assodato che non prendere goal, o prenderne pochi, spesso fa la classica differenza. Tra le colonne della retroguardia della Lucchese vi è senza dubbio Andrea Calistri. Il 26enne aitante difensore centrale di Montecatini è stato tra i migliori anche nella vittoriosa gara di sabato scorso con la Spal, pur dovendo tenere a bada due tipetti come Fiorteti e Zigoni. 90 minuti che ha vissuto anche nella veste di ex, quindi per lui la vittoria rappresenta una soddisfazione doppia.

Intanto dopo due giorni di meritato riposo martedì pomeriggio la squadra ha ripreso la preparazione. 48 ore di pausa che sono serviti allo stesso Galderisi per smaltire i fastidiosi acciacchi influenzali. Si profila una settimana “normale” visto che dopo parecchio tempo la Lucchese giocherà di domenica (alleluia): lunch match al Marmi di Carrara alle 12,30. Riepilogando il Nanu non avrà gli squalificati Raicevic (ancora due turni da scontare) e Pagano, ai quali vanno aggiunti gli infortunati Nolè e Chianese. Ergo, uomini ancora contati, almeno nei 18, anche se a centrocampo ci sarà il rientro di Degeri.

Curiosità, infine, per capire quale sarà l’assetto e gli uomini impiegati in attacco. Secondo noi il trio offensivo sarà formato da Ferretti, Strizzolo e, naturalmente, Forte anche se il giovane Dennis Scapinix Scapinello scalpita e ormai è da considerare sulla classica rampa di lancio.

Commenti

1


  1. Molto bene!!!

Lascia un commento