Provincia, entro maggio il passaggio del personale alla Regione

FIRENZE - Enrico Rossi ha firmato l' accordo sul passaggio funzioni e personale delle Province alla Regione per quanto concerne le competenze che passeranno all' Ente. Entro tre mesi il personale passerà quindi dalle Province alla Regione.

-

Primo atto ufficiale della dismissione delle Province. Il presidente della Regione ha firmato l’accordo sul trasferimento e la ricollocazione del personale delle Province, con i sindacati e con l’associazione dei Comuni (Anci). Questa firma mette in fila impegni e passaggi del percorso di riorganizzazione delle Province e delle funzioni a suo tempo delegate a questi enti dalla Regione e dai Comuni, percorso che si completerà con l’approvazione della proposta di legge che la giunta regionale ha licenziato qualche settimana fa .Più in dettaglio, con la riforma la Regione si riapproprierà delle funzioni provinciali in materia di agricoltura, anche quelle delegate a Unioni di Comuni, si occuperà di forestazione, caccia e pesca, orientamento e formazione professionale (compresa la formazione degli operatori turistici), avrà competenze in materia di rifiuti, difesa del suolo, tutela della qualità dell’aria e delle acqua, inquinamento acustico ed energia. Il Genio Civile sarà presente nei territori e competente per progettazione, manutenzione e polizia idraulica. L’accordo di oggi, stipulato all’indomani dell’approvazione in giunta della legge, e alla vigilia del suo iter in Consiglio regionale, definisce una road map verso la realizzazione della riforma, mettendo al centro soprattutto le garanzie occupazionali dato che entro tre mesi il personale delle Province legato alle funzioni che torneranno di competenza regionale verrà assorbito dalla Regione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento