Tallio: nasce la cabina di regia

FIRENZE - E' stato firmato a Firenze il protocollo d'intesa che istituisce una cabina di regia per contrastare la contaminazione da tallio a Pietrasanta e Valdicastello.

-

 

Insieme alla Regione, hanno firmato Provincia di Lucca, Comune di Pietrasanta, Asl, Ars, Ait Gaia Spa, Cnr e Università di Pisa. La cabina di regia, che sarà presieduta dal sindaco, ha il compito di coordinare le attività e opererà attraverso due gruppi di lavoro: uno per la parte ambientale e uno per la parte sanitaria.

Dal punto di vista sanitario l’accordo elenca tutte le analisi e i campionamenti che verranno svolti sugli abitanti della frazione di Valdicastello e Pietrasanta centro storico, monitoraggi a varie cadenze, studi approfonditi su capelli e urine. Ars elaborerà anche uno studio epidemiologico per descrivere lo stato di salute generale della popolazione di Pietrasanta ed evidenziare eccessi di eventi sanitari dei residenti nelle frazioni a rischio per esposizione a tallio.

Riguardo alla questione della messa in sicurezza, l’accordo stabilisce che il Comune di Pietrasanta, in quanto titolare delle concessioni minerarie denominate “Buca della Vena” e “Monte Arsiccio di Valdicastello”, si impegna a presentare un progetto di bonifica.

Sul fronte bollette l’ Autorità Idrica Toscana si impegna a verificare l’assimilazione a utenze disagiate, con la relativa regolazione tariffaria agevolata. Gli enti ricercheranno possibili soluzioni volte alla riduzione, per un tempo determinato e da quantificare, del costo delle forniture idriche ai fini idropotabili della popolazione interessata.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento