Testacoda al Pini, rischiano Ghiviborgo e Camaiore

CALCIO ECCELLENZA - Una giornata sulla carta favorevole alla capolista che riceve il fanalino di coda Rosignano. Trasferte insidiose per le due inseguitrici impegnate rispettivamente nei derby di Seravezza e Castelnuovo. Real Forte a Piombino; Lammari ospita il Cuoiopelli.

-

 

90 minuti per tornare ad allungare conoscendo già i risultati delle rivali. Una domenica di indubbio vantaggio, almeno in via teorica per la capolista Viareggio che torna a giocare sul prato invero spelacchiato e sabbioso del Pini. Classico trestacoda quello che attende l’undici bianconero al cospetto del fanalino di coda Rosignano. Sulla carta non ci sarebbe partita ma sappiamo che poi le gare vanno vinte sul campo. Tuto questo in notturna (alle 18) causa concomitante Carrnevale, e quando le altre avranno già assolto il loro compito. Che proprio non è dei più agevoli. Il Ghiviborgo, del Pacio Fanani, salito al secondo posto, sarà di scena infatti sul difficile campo di un Seravezza in stato di grazia come testimonianmo gli ultimi brillanti risultati e le prestazioni sciorinate dai verdeazzurri. Compito durissimo anche per il Camaiore di Ciardelli nel frattempo scivolato in terza posizione. I  bluamaranto andranno a far visita nientemeno che al Castelnuov Garfagnana di Vangioni in un derby dal sapore antico, anche ai tempi della serie D. I gialloblu sono invischiati in piena zona retrocessione e non possono permettersi altri passi falsi. Dando uno sguardo alla classifica se ne evince che il Viareggio può davvero sperare di incrementare l’attuale vantaggio tutt’altro che rassicurante di 3 e 4 punti sulle più immediate e pericolose rivali. In coda, al di là del Rosignano in chiara difficoltà,  sei squadre sono racchiuse in un fazzoletto di soli due punti. Completano il quadro della 24esima giornata la trasferta del Real Forte Querceta a Piombino e la gara interna del Lammari al Laghetti contro la Cuiopelli. Neroazzurri versiliesi e gialloblu capannoresi lottano per un posto nei playoff visto che le prime sono ormai volote via. Troppo lontane.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento