Asl 2, attesa record per un esame; più di un anno

LUCCA - Le hanno fissato l'esame per l'osteoporosi per l'11 marzo. Sulle prime ha pensato ad una buona efficienza del servizio sanitario lucchese. Poi ha guardato bene la data; non era il 2015, era il 2016.

- 4

25_luglio_2013_nh_lucca_050_800_800

E’ accaduto ad una signora di 83 anni che abita a Monte San Quirico e che ha chiesto di essere sottoposta ad una Moc, la Mineralometria Ossea Computerizzata, che serve a verificare la quantità di calcio nelle ossa. L’esame era stato consigliato dal suo medico. “In passato mi rivolgevo alle Barbantine – ha detto la signora – ma ora non sono più convenzionato ed ho provato al San Luca. Di solito aspettavo 2-3 mesi dopo la prenotazione. Ma non ero mai arrivata a dover attendere più di un anno”.

Commenti

4

  1. gianluca mascagni


    Credo, e non mi stupisco che, casi del genere si potranno ripetere all’ “infinito”, i motivi sono molteplici ma, dichiaro con convinzione, almeno uno di essi, trasparente e , purtroppo, incontrovertibile, la mancanza di una strategia comprensibile, dettagliata, monitorata dei bisogni dei cittadini.
    Mi spiego meglio: da una parte esistono nella nostra ASL macchinari e tecnologie avanzate e di ottima qualità e, dall’altra non si possono “ottimizzare” per mancanza di personale o, come sostiene l’Azienda, per una rigidità e poca organizzazione del personale…..delle due situazioni, una sola riflessione, magari spartana e, ad alcuni anche poco gradita, chi ha autorizzato nel passato e, ad oggi, l’acquisto di strumentazione tecnologica che, come umanamente, ne consegue, abbisognano di personale che non c’è???? In un film, di cui non ricordo il titolo, vi era una frase emblamatica che, sottilmente, può riassumere il mio pensiero….”..NON PROGRAMMIAMO IL FUTURO….”.


    • …Peccato però che vi siano persone assunte per …”manovrare” certa tecnologia costosa e performante ..su cui la Usl ha investito e creduto, ma che sono perennemente non in servizio in quanto afflitti da patologie croniche, con molteplici problemi familiari, incorrenti in frequenti infortuni sul lavoro, non pienamente utilizzabili per inabilità parziali……forse la riflessione va fatta specchiandosi con la propria coscienza…. A buon intenditor poche parole……

  2. gianluca mascagni


    Non so ..ma mi è venuto in mente il film….magari la frase sopra detta non è molto precisa ma il suo contenuto simile….Humpry Bogart in Casablanca???

  3. gianluca mascagni


    Sono in accordo con Marco Pellegri…..la coscienza di tutti, ovviamente. A buon intenditor poche parole, sottoscrivo

Lascia un commento