Reggiana, ultima grande di passaggio a Lucca

CALCIO LEGA PRO - Allenamento pomeridiano per la Lucchese all'antivigilia della sfida contro i granata emiliani. Obiettivo dei rossoneri di Nanu Galderisi: riscattare le tre sconfitte consecutive. Intanto l'attaccante montenegrino sarà ospite questa sera (ore 21) della 31esima puntata stagionale di "Curva Ovest".

-

 

In attesa del futuro che è già adesso, che il presidente Bacci, il DG Galli e Galderisi si ritrovino attorno ad un tavolo, ci sarebbe da completare in modo positivo un campionato che positivo lo è già. Così la Lucchese ha scelto l’Acquedotto per l’allenamento dell’antivigilia della sfida di sabato pomeriggio alla quotata Reggiana. Gli emiliani arrivano a Lucca sulla scia di un rocambolesco successo sul San Marino e con un terzo posto da difendere dall’assalto, si fa per dire, di Spal e Pisa. La Lucchese potrebbe anche fregarsene di tutto ciò, e lo farà, visto che deve pensare a se stessa: a riscattare le ultime sconfitte, tre di fila, e questa Tim Cup che poi non ci sarebbe da fasciarsi la testa più di tanto. Capitolo-formazione che va delineandosi anche per cause di forza maggiore. Prendete la mediana dove Pizza è squalificato e Mingazzini piuttosto acciaccato ad un polpaccio. Facile lntuire che si potrebbe andare verso una linea con Degeri e Lo Sicco semprechè il Nanu non voglia concedere una chance a Santeramo, ad esempio. Dietro probabile il rientro di Di Masi tra i pali, anche se Pazzagli non ha sfigurato mentre al fianco di Espeche, con Calistri non al meglio, toccherà ad uno tra Risaliti e Cazè. In avanti il dubbio riguarda l’impiego della doppia punta centrale. Ferretti e Pagano esterni con Forte e Raicevic oppure uno dei due con inserimento di Scapinello, che a Pontedera ha fatto bene, nel classico ruolo di trequartista.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento