Disturbi di apprendimento, nasce rete di collaborazione nelle scuole

LUCCA - L’Istituto Fermi ha ospitato il convegno “Diversa scuola per apprendere meglio” dedicato ai disturbi specifici di apprendimento, come la dislessia.

-

convegno rientrava in un più ampio progetto, realizzato grazie al  contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che ha creduto negli obiettivi e nelle azioni tese a creare una rete di collaborazione tra famiglie, scuola, e servizi specialistici portate avanti dal Progetto Discolo, della scuola Fermi – Giorgi, e da Associazione Pedagogica.

Dopo i saluti, aperti, dalla professoressa Donatella Buonriposi, dirigente dell’Istituto, è stato il momento delle relazioni. Ha iniziato il professor Cristiano Termine, neuropsichiatra infantile, che ha parlato dell’approccio medico e delle sue ricadute sulla scuola. Poi, la professoressa Luciana Ventriglia, pedagogista, che ha illustratto i percorsi didattici inclusivi. La dottoressa Maria Coppolecchia, funzionaria Ministero dell’Istruzione, ha illustrato i piani didattici personalizzati. Infine la dottoressa Daniela Toschi, psichiatra, ha esposto la relazione “Stare bene a scuola per imparare e vivere meglio”.

Il convegno si è concluso con la creazione di un gruppo di referenti delle scuole, per una rete di collaborazione e una proposta di lavoro ispirata alle difficoltà spesso incontrate dagli studenti Dsa nell’apprendimento della lingua inglese.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento