Andreucci leader, ma non troppo

MOTORI - Dopo tre prove del CIR 2015 abbiamo fatto un primo consuntivo stagionale con l'otto volte campione italiano Paolo Andreucci. Ne è emerso che il campionato è più complicato. Prossimo appuntamento a fine mese con il 99° Targa Florio.

-

 

Leader, favorito ma più complicato del previsto. E’ quanto emerge dalle prime tre prove del campionato italiano rally 2015. Ciocco, Sanremo e Adriatico sono ormai alle spalle e hanno disegnato una classifica assolutamente più equilibrata di quanto non si potesse paventare. Ovvero, Paolo Andreucci che vediamo nelle sue spettacolari evoluzioni al recente Adriatico, è in testa alla classifica, ma non in modo così netto e travolgente come indicavano i pronostici. Mettiamoci pure un pizzico di sfortuna, anche qualche errore e vedrete che i rivali più agguerriti non potranno che ringraziare. Scandola, Basso, Albertini e Perico citato in rigoroso ordine di classifica, sono lì, pronti ad approfittare di eventuali intoppi del campione garfagnino che così analizza il primo scorcio stagionale.

La rumba del Cir ripartirà a fine mese (28-30 maggio) sulle strade del Targa Florio, giunto pensate alla 99esima edizione. Una corsa, quella siciliana, che Andreucci ama in modo particolare e che, per quello che potrà contare, avrà il sostegno di tanti tifosi che ormai da anni lo hanno adottato.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.