Asl e Forestale unite per garantire qualità alimentare

LUCCA - Prende il via la campagna " Il buon cibo toscano " che vedrà gli uomini dell'Asl 2, affiancare i militari del corpo Forestale per controllare l'effettiva provenienza toscana degli alimenti somministrati negli agriturismi provinciali.

-

Garantire il rispetto della legge regionale 30/2003 per assicurare che gli agriturismi della nostra provincia forniscano alimenti provenienti esclusivamente dal territorio toscano. Presentata nella sede del comando provinciale del Corpo Forestale di piazzale Verdi dal comandante Maurizio Folliero e dal direttore dell’unità operativa sanità animale dell’Asl 2 Ambrogio Pagani, la campagna denominata “il buon cibo toscano” che consisterà in una serie di controlli eseguiti dai militari e dal personale Asl per verificare la tracciabilità dei cibi offerti dalle strutture agrituristiche.

 

Una sinergia già collaudata quella tra Asl e Corpo Forestale, che con questo particolare servizio mirato intende tutelare sia la clientela che le strutture che lavorano seguendo scrupolosamente le indicazioni legislative, che fanno del comparto agroalimentare tipico e garantito uno dei punti di forza della nostra regione.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento