Inchiesta cardiologie: indagato anche Bovenzi, “Sono sereno”

FIRENZE - C'è anche quello di Francesco Bovenzi, primario del reparto di cardiologia a Lucca, tra i nomi dei medici indagati dalla Procura di Firenze e dalla Finanza nell'ambito di un'inchiesta per corruzione.

- 4

chirurgia-dottori-ospedale-chirurgo

 

Sette primari di cardiologia sono accusati di aver viaggiato a spese di alcuni rappresentanti di apparecchiature mediche che in cambio chiedevano l’acquisto dei loro prodotti. Nei giorni scorsi la Finanza ha effettuato una perquisizione nel reparto di Lucca. La magistratura deve ancora accertare responsabilità ed eventuali reati commessi.

“Mi sento tranquillo e sereno – ha dichiarato Francesco Bovenzi – e sono grato per gli attestati di solidarietà che ho ricevuto in queste ore, a partire da quello dell’azienda sanitaria. Spero che si faccia luce sull’intera vicenda il prima possibile”.

Commenti

4


  1. Francesco Bovenzi è un grande intellettuale,un mecenate,una grande anima trasparente.Ha ereditato qualità da una famiglia onesta,dedita al culto del lavoro e del sacrificio.Francesco Bovenzi con le sue e soltanto sue forze ha scalato le vette della vita.Da parte mia e della mia famiglia si conoscono i Bovenzi da più novant’anni.Gente ONESTA che la società ne deve andare orgogliosa.
    Davvero il Dr.Francesco Bovenzi è persona perbene.


  2. Ho avuto maniera di conoscere il dott. Bovenzi nel 2015 anno del suo arrivo nel piccolo reparto di cardiologia di Lucca. Titubante mi sono affidata alle sue cure scoprendo in lui una persona Onesta Benevole Capace e Volenterosa Tanto da trasformare il reparto in un centro emodinamico cardiologico.
    Una GRANDE Persona Onesta e Dedita al suo lavoro.


  3. puo’ essere la piu’ brava persona del mondo ma cosa c’entra se e’ indagato ? lo dira’ la giustizia se ha fatto reati per il resto la sua professionalita’ ed umanita’ nessuno la mette in discussione

  4. Giampaolo Pignatelli


    Conosco Francesco da Sempre, Suo Papà era il nostro Medico di Famiglia persona, di una Umiltà e Disponibilità indescrivibile, Buono,Generoso curava con passione e Amore per la medicina, pur avendo tanti pazienti non si è mai arricchito, ha vissuto una vita di Onore e Rispetto,ricordo Io piccolo ragazzino che Gli arricciavo i Polpi pescati dal Mio papà Suo grande Amico e glieli offrivamo in segno di stima per il suo operato.
    In Francesco vedo il Suo Papà, e Nessuno mai mi farà solo Sospettare che possa macchiarsi di una qualsiasi Azione contraria alla Sua Etica Umana. Anzi anche se Arrivato ai Vertici della sua professione,come il suo papà è sempre disponibile……

Lascia un commento