Nadia Centoni sogna la terza Olimpiade

PALLAVOLO - Gradita ospite di "Buongiorno con noi", Nadia Centoni si è confessata a 360° tra passato, presente e futuro. La campionessa lucchese punta alle Olimpiadi di Rio 2016 e non sa ancora se resterà al Galatasaray. Ma non tornerà in Italia.

-

 

Bella e solare, ma soprattutto una campionessa di cui lo sport lucchese deve andar fiero. Nadia Centoni è stata ospite in questi giorni di Noi Tv e della trasmissione “Buongiorno con Noi”. Una Centoni che si è confessata tra le glorie del passato, le incertezze del presente e le speranze ancora intatte del futuro. Intanto Nadia ha già alle spalle una carriera a dir poco brillante con la Nazionale di pallavolo e le squadre di Club. Nel 2014 ha finalmente ritrovato la maglia azzurra dopo un lungo ed inspiegabile periodo di giubilazione, disputando un grandissimo mondiale culminato con il quarto posto che ha lasciato molto amaro in bocca. Ora, grazie anche all’avvento del CT Bonitta la maglia azzurra è stata ritrovata e nulla vieta di fare un pensierino alle Olimpiadi di Rio de Janeiro del prossimo anno. Per la cronaca la Centoni ha già dispuitato due Olimpiadi;:Atene 2004 e Pechino 2008. Per la serie: non c’è due senza tre, ma prima bisognerà vincere le qualificazioni di gennaio o il successivo repechage per approdare ai Giochi brasiliani. A livello di club Nadia non ha dimenticato la bellissima esperienza di Cannes, 7 anni sulla Costa Azzurra. Un periodo infarcito da titoli francesi a ripetizione, ma anche dalla bella partecipazione alla Champions League con una finale, diverse semifinali e il titolo di miglior giocatrice della competizione. Lo scorso anno il passaggio al Galatasaray e l’approdo al ricco campionato turco, un torneo tra i più importanti d’Europa a livello tecnico. Ma la sua permanenza in Turchia è al momento alquanto incerta. Se ne riparlerà ai primi di giugno. Probabile che la Centoni compia altre scelte: le offerte non le mancano. Almeno per ora non pensa però a un ritorno in italia. Infine Nadia continua a seguire con simpatia le vicende della pallavolo lucchese ricordando quando parecchi anni fa ragazzina partì la sua avventura nel volley dall’oympic Lucca.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento